Terapia individuale

La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell’universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi recessi dell’anima.

Carl Gustav Jung

 

La terapia individuale ha l’obiettivo di promuovere un cambiamento che migliori il benessere della persona che intraprende un percorso terapeutico.

La terapia prevede principalmente due fasi, la prima rivolta al reperimento del problema principale, attraverso il racconto della persona e l’eventuale formulazione di una diagnosi principale. La seconda fase, caratterizzata dalla posizione di accoglienza e di motivazione al cambiamento porta alla comprensione del significato di sé e del proprio modo di comportarsi. La consapevolezza di sé e di come ci si pone nel mondo interno ed esterno permette di comprendere se e come sia possibile il cambiamento verso forme ritenute più efficaci e orientate all’aumento del benessere della persona. Tutto il percorso avviene attraverso la costruzione della relazione terapeutica, strumento di lavoro fondamentale in cui è possibile mettersi in discussione, ri-conoscersi e crescere.

Di seguito alcuni motivi per cui intraprendere un percorso:

  • Disturbi dell’umore
  • Disturbi dello spettro ansioso
  • “Mi sento stupido/non capito…”
  • “Non valgo nulla/ non sono sufficiente…”
  • Disturbo Ossessivo-Compulsivo
  • Disturbo da Attacco di Panico
  • “Non sono capito/apprezzato”
  • “Sento il vuoto”
  • Stress lavorativo o di studio o famigliare
  • “Non capisco più mio figlio”
  • Fobie